logo_www.infoshops.it

in collaborazione con

clicca per scoprire chi siamo:  pierreci

clicca per scoprire chi siamo: palazzo delle esposizioni

japanese version

www.infoshops.it_English version

www.infoshops.it_versione italiano

HOME

CHI SIAMO

TERRITORIO

SCUOLE

AGENZIE

CONTATTACI

NEWS

UFFICIO STAMPA

NEWSLETTER

31.03.2009

LA CULTURA RURALE SI RITROVA TUTTA NELL’INSOLITA CERIMONIA DELLA
“TIRATURA DEL SOLCO DRITTI A VALENTANO”

Resta forte la devozione popolare per la Madonna Assunta in Cielo alla quale vengono offerti primizie, uva e biscotti. Alla vigilia di Ferragosto il paese in festa per il rito di ringraziamento per l’annata agraria

Affonda le radici nella cultura rurale di un tempo l’insolita manifestazione che ogni anno, alla vigilia di Ferragosto, si svolge a Valentano. Si tratta della tiratura del solco diritto che si può ascrivere a quelle celebrazioni di ringraziamento per l’annata agraria che a metà agosto si svolgevano un po’ in tutte le campagne.
solco diritto ValentanoLa manifestazione che coinvolge tutto il paese ha anche uno scopo propiziatorio. Un buon auspicio che si chiede alla Madonna Assunta in Cielo alla quale vengono offerti primizie, biscotti e grappoli d’uva con una cerimonia semplice e significativa.
“Al rullar d'un tamburo ornato con un biscotto - scrive R. Luzi sul sito www.valentano.org - si forma una processione che parte dalla dimora dei “deputati” o “signori della festa” e procede verso la chiesa parrocchiale dove si conserva l’artistica statua lignea della Madonna Assunta in Cielo che, secondo la tradizione, si crede scolpita nel tronco di un albero di ciliegio appositamente tagliato nelle terre di Valentano”.
Già dalle prime ore del mattino la popolazione di Valentano si riunisce sul Belvedere dal quale può godere la vista della tiratura del solco diritto che inizia dalle “coste” in direzione del Piano di Valentano. Non fa differenza se oggi è il trattore al posto dell’aratro a tracciare il solco. La devozione popolare è sempre la stessa. In preparazione della tiratura del solco, che sarà al termine di una lunghezza di tre chilometri, vengono impiantate le cosiddette “biffe” impiegate per controllare la giusta direzione durante la tiratura del solco.
L’effetto visivo è notevole. Ed è dato dal contrasto tra il biondo delle stoppie dei campi messi a riposo dopo la mietitura del grano e lo scuro del solco che mette in risalto la nuda terra.
Al termine canti e balli annunciano che il solco è diritto e che il rito propiziatorio è riuscito. In serata solenne per il paese si tiene la processione in onore della Madonna Assunta in Cielo.

button_previous_page

 

Google
WWWinfoshops.it


Segnala ad un amico!
 

  
Stampa questa pagina
stampa[2]

home

Copyright: Consorzio Tuscia Turismo - Via Pio VII n.2, Roma, 00167 - Partita IVA: 06610581008 - Privacy

Tiuk_Travelin collaborazione con:

Licenza Regione Lazio n° 5273 del 13/07/93 - Garanzia Assicurativa: Polizza n. 13036 di EUROPE ASSISTANCE in osservanza alle disposizioni previste.
Pubblicazione redatta in conformità alle disposizioni della Legge della Regione Lazio n. 63 del 17 settembre 1984